Fax Now: (925) 132-4545

Il think tank per l’eccellenza delle utility italiane

 

Herambiente: nel 2016 oltre 4.600 visitatori agli impianti gestiti

Sono state oltre 4.600 le persone che nel 2016 hanno fatto visita agli impianti Herambiente, la società del Gruppo Hera, che gestisce direttamente o tramite società controllate tutte le attività di trattamento e recupero dei rifiuti solidi e liquidi, urbani e speciali, pericolosi e non pericolosi.

Si tratta di impianti di digestione anaerobica e compostaggio, selezione per il riciclo, termovalorizzatori, discariche, impianti di stoccaggio-recupero e di trattamento dei rifiuti industriali presenti da Trieste fino al Molise e operano sul territorio nazionale.

Hera offre a tutti la possibilità di visitarli per scoprire “in diretta” il loro funzionamento e il viaggio compiuto dai rifiuti una volta usciti dalle case e dalle aziende. I cittadini possono accedervi grazie a un calendario di visite guidate; solo nel 2016 le giornate di apertura degli impianti sono state 238, la quasi totalità dei giorni lavorativi nell’anno.

Il dato più alto di affluenza di ospiti si è registrato ai termovalorizzatori, con oltre 2.730 presenze. Gli impianti sono attivi nelle province di Bologna, Forlì, Ravenna, Modena, Ferrara, Rimini, Padova, Trieste e Pozzilli (IS). Tra coloro che hanno prenotato la visita, oltre a privati cittadini e scolaresche, ci sono state anche più di 30 delegazioni, italiane e straniere, di aziende e rappresentanti governativi. Molto richieste anche le visite agli impianti di selezione per il riciclo, presenti nelle province di Bologna, Modena, Ferrara, Ravenna e Rimini, in cui si sono recate complessivamente oltre 820 persone. Le visite agli impianti di compostaggio, attivi nel territorio emiliano-romagnolo (province di Bologna, Ravenna, Rimini, Ferrara, Forlì-Cesena) hanno fatto registrare circa 600 presenze; oltre 400, invece, i visitatori agli impianti di trattamento dei rifiuti industriali presenti nei territori di Ravenna e Pisa (Waste Recycling, società che dal 1° gennaio 2016 è controllata da Herambiente).

 

Comments are closed.