Fax Now: (925) 132-4545

Il think tank per l’eccellenza delle utility italiane

 

Depuratori e fognature inadeguate, l’Italia rischia 250 milioni di multe Ue

L’Italia rischia nuovamente di pagare una multa salatissima – ben 250 milioni di euro -, comminata dall’Europa per non avere adeguato entro il 2015 i propri impianti fognari e di depurazione delle acque. Lo hanno ricordato i dati forniti a Milano dalla Struttura di missione contro il dissesto idrogeologico e per lo sviluppo delle infrastrutture idriche presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Nel Nord Italia il 15% del territorio non è tuttora a norma sul fronte di depurazione e fognatura, un dato che sale al 20% al Centro e che supera il 30% al Sud.

“Una Caporetto – l’ha definita in una nota Mauro Grassi, responsabile della Struttura di missione – , anche considerando che su 3 miliardi e 200 milioni di euro messi a disposizione per effettuare gli investimenti, la maggior parte non sono nemmeno stati avviati a cantiere. Stiamo di fatto commissariando diverse zone d’Italia per risolvere la situazione”.

Comments are closed.