Fax Now: (925) 132-4545

Il think tank per l’eccellenza delle utility italiane

 

Agoramagazine.it, 24 ottobre 2012 – Roma / Acquedotto Pugliese si aggiudica il Premio speciale Mezzogiorno al Top Utility Award

 

 

 

 

 

IMPRESA & QUALITÀ

Roma / Acquedotto Pugliese si aggiudica il Premio speciale Mezzogiorno al Top Utility Award

mercoledì 24 ottobre 2012 di Redazione Impresa & Lavoro

ROMA – L’AQP premiato oggi a Roma al convegno “Le utilities per lo sviluppo economico e sociale dell’Italia. Le eccellenze dei servizi pubblici per la rinascita del nostro Paese”.

L’Acquedotto Pugliese Spa – tra i maggiori player nella gestione del ciclo idrico integrato e secondo operatore italiano con oltre quattro milioni di abitanti serviti – ha ricevuto il Premio speciale Mezzogiorno del premio nazionale Top Utility Award, ideato per valorizzare e dare visibilità alle performance delle migliori aziende utilities operanti in Italia e promosso dall’Associazione Top Utility Award in partnership con Federutility.

La motivazione del Premio speciale Mezzogiorno all’Acquedotto Pugliese risiede “negli importanti investimenti in infrastrutture, nel costante miglioramento delle performance operative e nell’attenzione alla sostenibilità ambientale”.

La cerimonia di premiazione si è tenuta oggi a Roma presso la Sala del Tempio di Adriano alla Camera di Commercio di Roma nel corso del convegno “Le utilities per lo sviluppo economico e sociale dell’Italia. Le eccellenze dei servizi pubblici per la rinascita del nostro Paese”.

Il Premio ha ricevuto l’alto Patronato del Presidente della Repubblica, della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, del Ministero dello Sviluppo Economico, del Ministero dell’Ambiente, del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e di Enea.

“Il modello di valutazione (VIP- Valutazione Integrata delle Performance) che abbiamo messo a punto per analizzare le prime 100 utility italiane, contestualizza il complesso dei risultati delle utility (economico-finanziarie, sostenibilità, efficienza operativa, comunicazione, tecnologia) nelle specifiche realtà territoriali. L’Acquedotto Pugliese, pur partendo da una situazione complessa, ha saputo portare avanti importanti investimenti in infrastrutture, migliorando costantemente le performance operative. In particolare sul fronte degli investimenti e della sostenibilità, l’AQP appare tra i migliori del suo territorio. Ciò, peraltro, dimostra che non è la natura pubblica o privata a fare la differenza, ma la qualità della gestione e del management”, ha dichiarato il prof. Alessandro Marangoni, direttore scientifico del premio Top Utility Award.

“Siamo orgogliosi di questo riconoscimento al profondo lavoro di risanamento svolto in questi anni sull’Acquedotto Pugliese, frutto del costante impegno verso una gestione razionale ed efficiente della rete idrica e dell’azienda. Con circa 200 milioni di euro di investimento l’anno, l’Acquedotto Pugliese si pone come parte attiva del motore dell’economia regionale. Il nuovo piano industriale per il periodo 2011-2014 prevede un programma di investimenti ambizioso e concreto al tempo stesso di oltre 670 milioni di Euro. Si tratta di interventi con un forte impatto positivo ancor più importante alla luce della particolare congiuntura che sta attraversando il nostro Paese”, ha dichiarato l’ing. Ivo Monteforte, amministratore unico dell’Acquedotto Pugliese nel corso della premiazione. “In soli cinque anni, gli investimenti sono più che decuplicati passando da circa 20 milioni di Euro nel2004 aun dato consuntivo di circa 220 milioni nel 2011. Tra i grandi interventi realizzati oltre al risanamento della rete, mi piace ricordare il raddoppio del serbatoio di Marzagaglia che ha consentito di accrescere la capacità di accumulo fino a circa200.000 metri cubidi acqua, la realizzazione del nuovo Acquedotto del Locone e del potabilizzatore di Conza in grado di trattare1.500 litrial secondo e il raddoppio del Grande Sifone Leccese”. “Il riconoscimento – ha concluso l’ing. Ivo Monteforte – è un ulteriore stimolo a fare sempre meglio ed una occasione per ringraziarela Regione Pugliaper il sostegno, il Direttore Generale, Massimiliano Bianco e i dipendenti tutti per l’impegno profuso in questi ultimi anni”.

Acquedotto Pugliese S.p.A., con reti idriche per oltre20.000 chilometrial servizio di quattro milioni di cittadini,10.000 chilometridi reti fognarie e 180 depuratori, è tra i maggiori player nazionali nella gestione del ciclo idrico integrato, che va dalla captazione, alla raccolta sino alla potabilizzazione ed alla distribuzione dell’acqua oltre che ai servizi di fognatura e di depurazione delle acque reflue.

Acquedotto Pugliese S.p.A. controlla interamente Pura Depurazione S.r.l., che gestisce direttamente gli impianti di depurazione dislocati in Puglia, Pura Acqua S.r.l., a cui sono affidati in gestione gli impianti di potabilizzazione e Aseco S.p.A., attiva nella produzione di fertilizzanti naturali.

Comments are closed.